Come scegliere la giusta nicchia di mercato? Formazione, coaching e mentorship. Il ruolo dei guru oggi. - Effettoundici
+39 338 2498107 info@effettoundici.it

Oggi diventare autorevoli è un attimo, anche se per fortuna non sempre. Due post di un blog, un effetto virale improvviso, “due milioni di visite a caso” su Youtube, e il giorno dopo sei famoso, o meglio… manco tanto famoso in realtà, sei un guru, un guru di qualcosa, sì iniziamo a metterla così, non si diventa famosi realmente per caso oggi, si diventa guru, simbolo di un punto di riferimento, di una community che ha bisogno di un leader.

Un leader che forma, plasma, convince e dedica infiniti tutorial su come lavarsi i denti la mattina, tutorial su come aprire le bottigliette da mezzo litro, su come infilarsi i pantaloni senza sfregare i peli del culo: è un leader, un tizio che pompa duro sul web, con progetti editoriali che non mancano mai di aggiornarci su come seguire le orme del nostro piccolo grande leader… e aggiungiamo di nicchia. 

leader

Cosa fa esattamente questo leader?

Un leader come abbiamo appena visto oggi forma i propri seguaci, e come li forma? Li forma attraverso dei corsi, dei workshop, tramite un blog super accessoriato e super ricco di fantastici contenuti e con immagini e font cento volte più belli di quello di Effettoundici…:)  Esatto proprio così, avete capito, la prima fase dell’occupazione di una nicchia di mercato, nell’espletazione di un servizio o nella produzione di un nuovo avveniristico prodotto, consiste proprio in questo, non si fa altro che passare dal magico settore della formazione per poi passare a: consulenza, coaching, tutorship, mentorship ecc.

E’ qui che si voleva arrivare. Perché il proliferare di tanti, tantissimi corsi online oggi di qualsiasi cosa? Sarà che l’antico settore della formazione è improvvisamente rifiorito? Macchè, mica si tratta del settore della formazione di una volta con tanto di direttore della scuola privata, insegnanti, convenzioni di stage con aziende ecc… macchè!

Oggi la formazione specifica/specializzata è un modo come un altro di monetizzare un blog, un modo come un altro per presidiare la nicchia dell’addestramento cani doberman (corsi per addestrare cani doberman) la coltivazione dello zenzero (corso per coltivare lo zenzero) e così via… si tratta di un altro mercato: quello del guadagno online.

O meglio quello di come diventare ricco grazie ad un’attività online: come quello di lavorare autonomamente come, dove e quando si vuole, il mercato di diventare ricchi lavorando poco, ecc..

Che significa allora “formazione” oggi?

Stiamo parlando di questo, ecco, avete capito? La formazione come mezzo, lontanissima dall’essere servizio, anziana parente delle prime piattaforme di e-learning e dunque manco più prodotto digitale vero e proprio come un tempo: compatto, utile, tascabile… un sito web da visitare quando e da dove si voleva… tutt’altro oggi, ed ecco che la formazione diventa community, lifestyle, modo di vivere, modo di ragionare, modo e metodo per convincere le masse a fare cose… 🙂

Nessun altro settore oggi come la formazione, in relazione all’evoluzione – in certi settori minima – della psicologia del consumatore,  ha subito un cambiamento così epocale e trascendentale ed ecco dunque come alcuni pionieri si ritrovano ad occupare e a conquistare dunque una nicchia di mercato, con alla base una vaga idea di formazione e dunque di consulenza, dove il mezzo è il blog e il brand è se stessi.

Ok, detto questo, preoccupa tutto quanto scritto… perché secondo voi? Perché l’invasione di guru, della suggestione dei guru va a collidere con chi realmente fa formazione di un certo tipo, cioè corsi di formazione dedicati alla conoscenza, e non alla supremazia territoriale di un concetto e di un individuo nella mente di sprovveduti studenti e oserei dire pazienti.

A senso oggi quindi capire e comprendere nel dettaglio, senza condannare nessuno.

che

  • per occupare una nicchia di mercato bisogna essere dei guru, prima di tutto: non avere un blog o un progetto editoriale ad hoc oggi in rete e voler essere dei punti di riferimento è mera utopia
  • che la formazione e la consulenza offerta dai pionieri di quella nicchia non è il più delle volte vera e propria formazione, è tutorship, mentorship o più facilmente coaching, e davvero… non c’è nulla di male per carità… 😉

e tenere sempre bene a mente che

Chi fa formazione oggi (scuole private, centri di formazione, ecc) si ritrova ad affrontare una grande crisi che risiede in questi fattori:

  • difficile è trovare il formato giusto in relazione alla materia che si intende insegnare a lezione, è una sfida che non tutte le scuole vincono. Ad esempio, un conto è un corso di Thai Chi all’aperto, in un bel parco, un conto è un corso di Thai Chi in pdf… insomma il paragone qui non regge!
  • “il formato dell’insegnamento non fa il settore”, è irrilevante soprattutto in certi campi e discipline fare corsi di formazione Laravel, in aula e/o da remoto…  alla fine è quasi la stessa cosa, e sottolineiamo “quasi” essendo che ne sappiamo qualcosa… 😉

Chiunque inizia un business deve pensare per un attimo di diventare un guru di quel settore, in qualsiasi accezione possibile, sia positiva che negativa della parola “guru”

Concludiamo dicendo che davvero, a volte ci stupiamo di una cosa in agenzia.

Sopratutto io mi stupisco, che sono l’autore di quest’articolo e mi tocca ad aver a che fare con Clienti di ogni tipo e con assurdità fantasmagoriche di ogni tipo, devo dire che oggi, chiunque intenda fare un investimento in qualsiasi tipo di settore online non può fare a meno di testare il settore appunto come fanno i miracolosi guru di oggi… ci vuole poco? Ci vuole del genio (che non è poco), della fortuna (che non è poco) e la capacità di individuare una nicchia oggettiva giusta (che non è affatto poco ma è possibile!), se si diventa punti di rifermento in un determinato settore c’è poco da dire, spesso e volentieri, qualunque business vale, nel mondo digitale di oggi, salvo eccezioni.

Dico così perché mi pare inconcepibile sentire ancora clienti che alzano la cornetta del telefono per comunicarmi che vogliono costruire l’ ennesimo eCommerce dove nessuno comprerà, l’ennesimo blog che nessuno leggerà… e non vado oltre… 😉

La cosa che sorprende è che nelle loro parole, non sento mai o quasi mai la percezione chiara e netta del concetto prima esposto, prima di qualsiasi servizio e/o prodotto che si vuole vendere dovete essere dei guru, dei mentor, dei coach (Caspita ragazzi non sempre è chiaro! E bisogna comunque essere dei veri e esperti di un settore e non dei biechi impostori!); oggi se si vogliono evitare dei costi assurdi e inseguire un metodo lean – che io vedo sempre più opaco nella psicologia imprenditoriale italiana –  è questa l’unica via. farsi Followare come Leader.

nicchia di mercato