Ottimizzazione SEO dei PDF: tutto ciò che devi sapere
+39 338 2498107 info@effettoundici.it

Come ottimizzare un PDF in chiave SEO? Che follia è mai questa? Lo so, un po’ ve lo state chiedendo 🙂 Ok, calmi tutti, Non c’è nessuna follia. Non c’è nessuna follia per un motivo: è possibile senza alcun dubbio ottimizzare un pdf in ottica SEO. Prima di addentrarci nell’argomento, vediamo alcune cose che ti potrebbero interessare.

Ottimizzare un PDF in ottica SEO

Le pagine del tuo blog sono fatte in HTML, ok fin qui tutto regolare, è anche vero però che spesso e volentieri si aggiungono file di diverso tipo alle nostre pagine, PDF ad esempio. Immaginiamo un curriculum, un programma di un corso, ecc.

Sì, la cosa che però ti devi chiedere ora è: posso ottimizzare un PDF in ottica SEO? Devi! Perché Google indicizza e di conseguenza posiziona non solo pagine HTML, bensì anche PDF!

Di sicuro avete già trovato online risorse in PDF con una URL propria, di solito sono dispense universitarie oppure articoli scientifici.

ottimizzazione seo pdf

Intervenire sui Metadati dei PDF con Adobe Reader

Anche il PDF segue delle regolette SEO per una sua corretta ottimizzazione. Per ottimizzare un PDF avete bisogno di un tool: Adobe Reader. Adobe Reader vi permette di modificare i metadati di un documento in PDF, proprio come nell’immagine qui sotto.

ottimizzazione seo pdf

Lo puoi fare andando in File > Proprietà. Qui puoi inserire title e oggetto, che equivalgono al tag title e alla meta description di una “normale pagina in HTML”:

A questo punto ti diamo anche una buona notizia: le regolette SEO Copywriting tipiche dell’ottimizzazione di un contenuto in HTML sono comunque valide anche applicate ad un PDF!

Dovete semplicemente adattarle ad un nuovo formato e capire come fare. Inoltre bisogna tenere sempre presente questi fattori quando lavoriamo su formato PDF:

  • Evita come la peste i contenuti duplicati. Bisogna fare attenzione perché spesso i PDF racchiudono testi già presenti sul sito, come gli ebook del resto, che raccolgono spesso e volentieri articoli online. In questo caso il rischio è molto alto di creare contenuti duplicati. Nell’eventualità ti fosse veramente impossibile rendere unico il testo in PDF ecco che ti consigliamo a quel punto di mettere il noindex sul PDF!
  • Aggiungi il testo alternativo alle immagini compilandoli con la keyword target per quale vuoi che il tuo PDF si posizioni. Questo passaggio, fase fondamentale della buona ottimizzazione SEO delle immagini, lo potrai fare con Adobe Reader in questo modo, premendo Tools > Accessibility > Set Alternate Text.
  • Usa gli heading nel PDF. Sì hai capito bene proprio come nelle pagine del tuo blog!

Caricamento PDF e compressione del documento al fine di renderlo più leggero.

Non è finita qui, no, adesso viene il bello: la fase di caricamento del file PDF sul tuo sito!

Sai benissimo che se carichi un file pesante sul tuo sito rischi di perdere posizioni in chiave SEO.,. sì, è proprio così, il sito si appesantisce e Google comincerà a guardarti storto.

Prima di caricare dunque pesantissimi PDF sul vostro sito, comprimeteli con questi tool: 

Tutto molto semplice, basta caricare il PDF in questione in un apposito form e i tools appena sopra menzionati ti restituiranno un file nettamente più leggero.