Come migrare sito WP su Aruba da http a https
+39 338 2498107 info@effettoundici.it

Vediamo insieme come si migra un sito WP hostato su Aruba da HTTP a HTTPS , questione SEO che non passa mai inosservata e che giustamente merita una serie di attenzioni che non sono da poco. Questa guida vuole mostrare tutti i passaggi che bisogna fare per migrare correttamente un sito WP con hosting Aruba, dunque prendetela per buona e per esaustiva soltanto se vi trovate in questa tipica condizione.

Migrazione HTTP a HTTPS

Si sono dette fin troppe cose a nostro avviso sulla migrazione HTTP a HTTPS: quando ha senso farla? Se ha senso farla? Perché farla.. ecc. Signori, una volta per tutte: “la migrazione sa da farsi, sempre e comunque”… poi fate come volete!

Non ci sono altre cose da chiedersi: migrare un sito da HTTP ad HTTPS per mettere al sicuro praticamente tutti i dati sensibili e “finanziari” di un utente è certo operazione legittima e bisogna farlo per qualsiasi tipologia di sito.

Certo ci si chiede se è più urgente farlo per un eCommerce oppure per un sito vetrina; si sente spesso dire che per un blog si può chiudere un occhio… e insomma se ne sentono tante e noi consigliamo di tapparvi le orecchie e di iniziare a migrare questo benedetto sito e installarvi un bel certificato senza porvi troppi problemi!

Vediamo insieme la procedura su Aruba

Avete un WP hostato su Aruba?

Ok il primo passaggio è quello di entrare nell’area login del vostro hosting e andare a prendere il certificato. Selezionate uno dei vostri siti ed entrate all’interno del Pannello di Controllo come vedete nell’immagine qui sotto.

http a https

Una volta all’interno del Pannello andate a selezionare il Certificato SSL

certificato SSL

 

Premendo all’interno della casella “Certificato” ecco che ci appare il Contratto (a titolo gratuito) da parte di Aruba che ci consente di sottoscrivere l’acquisto del certificato SSL.

certificato SSL

Prepariamoci ad accogliere il certificato SSL sul nostro sito in WP

La prima cosa da fare, una volta accettate le condizioni di cui sopra è quella di predisporre il tutto!

Entriamo nel dashboard di WP—- Impostazioni —- Generali

e andiamo a fare così, aggiungiamo una “s” dopo “http”

come nella figura qui sotto:

http a https WP

 

Adesso sì che siamo pronti per ricevere una mail da Aruba che ci dirà che sul nostro sito è stato installato il certificato. In media il tempo di attesa dura dai 30 min ai 90 min per quanto riguarda l’installazione certificato SSL Aruba su un sito WordPress.

Il nostro sito sarà dunque con certificato non appena riceviamo la mail di conferma!

ma attenzione,

non abbiamo ancora terminato!

Per non combinare guai dobbiamo accertarci che tutte ma proprio tutte le url del nostro sito abbiano l’https. Cosa dobbiamo fare? Due cose.

Lavorate ora su htaccess

Intervenire sull’htaccess, modificandolo così, fate tutto questo da  FTP e caricate il file!

Non abbiamo ancora finito,

…ora dobbiamo fare in modo che tutte ma proprio tutte le URL siano in https. Installiamo dunque il plugin Better Search Replace

Come operare su Better Search Replace?

Ragazzi è semplice: per raddrizzare tutti i nostri contenuti del blog in https, basta selezionare tutte le cartelle come da immagine qui sotto. Andate in Impostazioni —- selezionate il plugin ——  Better Search Replace e fate esattamente come vedete nell’immagine. Selezionate tutte le tabelle del DB.

http a https

Qua bisogna dire alcune cose importanti:

  • ricordare sempre lo slash finale della cartella quando inserite nome del sito, https://www.effettoundici.it/
  • attenzione al comando “Run as dry run”, se volete una semplice simulazione, flaggate, altrimenti lasciate libero lo spazio e date l’ok.

A questo punto avete finito, il vostro sito WordPress su Aruba è migrato correttamente da http a https, e soprattutto lo ha fatto correttamente con tutte le url… davvero non immaginate quanti siti stiamo vedendo che sono migrati a metà!

Se ti serve una consulenza SEO, contattaci, sai già che la prima consulenza effettiva è gratuita!

Link esterni: attenzione a questa particolarità

A volte, dopo aver fatto tutta la procedure step by step nel modo più preciso e corretto possibile ci ritroviamo con alcune pagine che non si sono correttamente reindirizzate in https… come mai? Questo è dovuto ad alcuni link esterni che all’interno di alcune pagine del nostro sito stanno puntando a siti che a loro volta non hanno il certificato. Cancellate questi link e rimetteteli, vedrete che anche queste pagine, una volta refreshate, saranno munite di certificato SSL.