Trucchetti SEO: aumentare il CTR dei contenuti del tuo sito
+39 338 2498107 info@effettoundici.it

Oggi vi sveliamo un trucchetto SEO non da poco … 🙂 Come si fa ad incrementare il posizionamento di un contenuto sulla SERP di Google? Ci sono tanti modi… uno di questi è aumentare il CTR di un articolo, cosa vuol dire?

Significa appunto aumentare il Clic Trought Rate, dunque in relazione alle impression il numero di clic… e come si può fare se si è tanto indietro sulla SERP? C’è un modo, ve lo spieghiamo.

Aumento del CTR per mezzo di fonti di traffico a pagamento

Questo metodo richiama Facebook, o meglio Facebook ADS. In che senso? In pratica è “scIentificamente provato” – in realtà nella SEO non c’è nulla di scientifico badate bene – che se creiamo campagne Facebook ADS, ad esempio “interazione” e “traffico”, pertanto azioni marketing che per loro natura cercano di incrementare il numero di clic del post che vogliamo risollevare dalle ultime posizioni sulla SERP, ecco che il vostro sito, i vostri contenuti, intercettati dagli utenti grazie ad una fonte di traffico a pagamento, ecco che iniziano a scalare la SERP a livello organico.

Possiamo fare tutto questo anche tramite AdWords, DEM inviata da siti terzi, Native ADV ecc.

Piccola precisazione, come prima detto: nella SEO di scientifico non c’è nulla e dipende dal contesto e dal mercato di riferimento come ovviamente di conseguenza dalla qualità del contenuto del post che vogliamo spingere grazie a Facebook.

Perché accade questo? Questo accade perché:

  • Google tramite l’ingresso di utenti provenienti da Facebook (o altre fonti di traffico a pagamento) riesce a testare se il sito piace a livello di contenuti (qualità dei contenuti) nella maniera più rapida possibile: è come se un’azione del genere stimolasse in maniera più rapida ed efficace la scansione del sito
  • Google riesce a vedere in questo modo il tempo di permanenza di ogni singolo utente/bounce rate

Questi 2 fattori appena descritti sono decisivi in ottica SEO, ripetiamo, decisivi.

In pratica questa teoria conferma e ribadisce quanto Google sia letteralmente condizionato da fonti esterne di traffico. Tutto ciò accade anche nei casi in cui facciamo dell’advertising in TV, altro tipo di pubblicità per impression che tende a spingere l’utente sul sito e dunque in pratica ad aumentare il CTR anche se a “livello accademico” parlare di CTR nell’incrocio dell’utilizzo di un mezzo di comunicazione tradizionale e il web sarebbe un’autentica eresia.

Chiedici un preventivo SEO, la prima consulenza è gratuita!