Vedere la tv italiana dall'estero... - Effettoundici
+39 338 2498107 info@effettoundici.it

Già che tristezza vedere la tv italiana dall’estero, eppure ieri sera, sdraiato e sfinito sul letto di casa Taylor (sì sto albergando a casa di questi inglesi che vivono su 4 piani e mi hanno concesso l’utilizzo dell’ultimo) mi è venuta un’insana voglia di guardarmi il telegiornale, stanco morto, con calzini e mutande mi apprestavo ad andare sul portale online della Rai e accendere il nostro vomitevole tg, non so come mai, forse per ricordarmi che nella vita non si finisce mai di sboccare…

Ovviamente parlavo del tg3, giammai mi sarei sintonizzato su altri notiziari.. forse La7. Morale della favola dall’estero, e l’ho scoperto ieri con sommo stupore, e tra le altre cose ne venivo da una domenica al limite del film horror dove sono riuscito (io che in qualche bettola me la sono tirata anche da grande viaggiatorea perdermi a Londra, a Liverpool street per l’esattezza, ho preso l’aereo alle 12 e sono arrivato a Bristol alle 21!, per intenderci… ottimo) vabbè con mio sommo stupore leggo ‘We apologize. The content is not available due to copyright restrictions’. Insomma mamma Rai e immagino per motivi nobili riguardanti il copyright non permette a chi è all’estero di vedere la tv. Subito ho reagito con sommo stupore, tanto che mi sono sintonizzato sulla Tv del Respiro, una di quegli aggeggi che non si capisce bene quale definizione gli si può dare, (web tv, tv via web, cazzata, boh).. vabbè, tant’è che sti valorosi comunque mi hanno permesso di vedere a tinte fosche Marzullone con le sue mille domande e prima  la Paola Ferrari sempre più rifatta che presentava il domenicone sportivo

Caspita ho pensato, com’è possibile che la Rai ammetta questa restrizione di palinsesto? Cioè scusate, tutti i nostri immigrati, e immagino tanti, ridotti male come me ieri sera, qualche cazzata di Mr. Bruno, Minzolini e quant’altro non se la vogliono beccare fuori dai confini nazionali? Insomma avete capito, dopo un po’ di ricerche… niente, nada, impossibile, la Rai dall’estero ‘nun se vede’, così commentava un pizzaiolo romano emigrato in Belgio ieri in una chat dove di fatto io cercavo spunti per uscire dal doloroso impasse.. Non so, mi sembra strano, nel senso che la Rai duplichi tutta la sua bordata di anticaglie sul web per gli italiani che se ne stanno in pantofole nel Belpaese e non insiste su quelli che invece all’estero ogni tanto una voglia di sboccare un po’ potrebbero avercela anche, perchè in fondo, il cielo qua è grigio, il cibo fa c….e, e l’Italia è davvero ancora un bel … paesello… ecco… e insomma sintonizzarsi un po’ sulle mille bazzecole italiche può forse fare anche bene.. Un ultima constatazione, non vi sembra comunque assurdo che la Rai abbia investito comunque in un portale che duplica tutto ciò che già c’è in Tv? Vogli0 dire, è un errore madornale, alias carenza di idee per il web, o sono io che non capisco niente di ste cose..e invece ha senso ‘industrialmente parlando’ creare questo orrendo sosia online per poi solo essere visto in Italia..? Non so, se siete all’estero, provate per credere….