Cos'è il marketing di prossimità - Effettoundici
+39 338 2498107 info@effettoundici.it

Il marketing di prossimità riguarda quelle soluzioni strategiche per attrarre il consumatore nel posto giusto, al momento giusto, con notifiche altamente pertinenti e personalizzate. In combinazione con le giuste strategie e strumenti pubblicitari fornisce risultati eccezionali per le aziende: sono tanti i brand, dai casinò ai parchi a tema, che scelgono di utilizzare il marketing di prossimità per migliorare le esperienze della propria clientela .

I professionisti del marketing di diversi settori verticali si sono resi conto che il marketing di prossimità offre un potenziale enorme che va oltre alla semplice consegna di buoni e coupon. Questi strumenti funzionano molto bene per comprendere meglio le esigenze e i desideri del target di riferimento grazie all’analisi dei modelli dei comportamenti di acquisto, soprattutto in quest’epoca in cui tutto ciò che non richiede il passaggio di supporti fisici è da preferire fortemente.

Definizione di marketing di prossimità

Conosciuto anche come “marketing iperlocale”, il marketing di prossimità implica il targeting di potenziali clienti con annunci personalizzati in base alla vicinanza di un consumatore (o dispositivo) a un luogo specifico e di invogliarli a prendere una decisione di acquisto nell’immediato futuro.

Stando a quanto spiega CERCOTECH in questo ambito la commercializzazione di prodotti e servizi di solito si avvale di tecnologie di localizzazione mobile disponibili sui moderni smartphone, inclusa la tecnologia GPS e la triangolazione dei telefoni cellulari. Anche le connessioni via WiFi e Bluetooth vengono sfruttate per aiutare le aziende a fornire pubblicità di prossimità, per mezzo di notifiche Push oggi assai coinvolgenti: questo soprattutto grazie alla dislocazione di dispositivi Beacon.

I Beacon

Il marketing di prossimità con i Beacon implica la configurazione di un dispositivo mobile abilitato Bluetooth in un punto particolare all’interno del raggio del Beacon e il passaggio di informazioni sotto forma di testo, immagini o video tramite la rispettiva app mobile. Ci sono una serie di must-have necessari per utilizzare questa tecnica di marketing:

  • Prima di tutto, il soggetto target deve utilizzare un dispositivo mobile con Bluetooth attivo nel luogo in cui viene applicata la tecnica di marketing di prossimità;
  • Un Beacon deve essere installato nell’area in cui si trova attualmente il consumatore, al fine di inviare e ricevere messaggi di marketing o altre informazioni;
  • Il consumatore target deve aver scaricato l’app mobile pertinente e installata sul proprio telefono in grado di ricevere notifiche Push. 

I limiti di questa opzione del marketing di prossimità sono i costi della piattaforma di gestione della messaggistica, nonché la delicatezza del rispetto delle norme sulla privacy per finalità di profilazione.

Digital e Mobile Signage

Nel marketing di prossimità rientra anche il Digital Signage: una forma di pubblicità, nota come “segnaletica digitale”, attuata mediante avvisi pubblicitari digitali, videoposter o cartellonistica digitale. I contenuti vengono mostrati su schermi elettronici o videoproiettori sistemati in spazi molto frequentati.

Qualunque sia la tecnologia scelta, rimane ferma l’importanza di personalizzare i contenuti: ecco perché il lavoro per impostare le migliori strategie di marketing per home living richiedono una expertise differente da quello per la vendita di Hi-Tech piuttosto che di prodotti per l’infanzia.