Medium: la piattaforma di social blogging che resiste
+39 338 2498107 info@effettoundici.it

Medium è la rappresentazione che ancora oggi le piattaforme che consentono a diversi utenti di pubblicare gratuitamente articoli, spunti e riflessioni varie su un unico enorme contenitore non sono morte del tutto. Ci siamo abituati negli ultimi anni a vedere il declino inesorabile di leggendari baluardi come WordPress.com (occhio a non confonderlo con il CMS WordPress) Blogspot, Toumblr, Altervista, ecc…  invece Medium sembra proprio resistere. Andiamo a capire il perché di questo trend in controtendenza e scopriamo alcune curiosità su Medium.

Medium cos’è

Medium è una piattaforma di social blogging, creata dal co-founder di Twitter, Evan Williams, stanco evidentemente del limite dei caratteri dei Tweet, ha pensato bene  nel 2012 di riprendere il modello Toumblr e di portarlo alla ribalta con tutta una serie di “mosse” a nostro parere assai intelligenti: semplice UI/UX, un modo “cool” di presentarsi al pubblico, la volontà di creare una piattaforma di qualità più che un guazzabuglio di deliri altrui… ed ecco che tutto questo mix di cose buone ha contribuito a una crescita che anche in Italia a livello di lettori e autori è oggi disarmante.

Medium: contenuti free e a pagamento

Come guadagna Medium? Il modello di business di Medium è il tipico modello “freemium”, alcuni contenuti sono a pagamento, mentre il resto dei contenuti della piattaforma sono fruibili gratuitamente, e parliamo di una quantità di contenuto piuttosto cospicua, pari a circa l’80% dei contenuti presenti all’interno del sito.

Scrivere su Medium: facile, ottimo per farsi conoscere e non solo

Scrivere su Medium è davvero facile, la dashbord è bella e intuitiva, non solo, possiamo anche vedere quanta gente ha visto il nostro contenuto e sfruttare così l’enorme community che sta dietro alla piattaforma appunto per farci conoscere.

Medium

In Italia parliamo di ormai milioni di lettori, insomma non è uno scherzo per chi volesse far girare il proprio nome sul web! Registrarsi è gratis, una volta registrati, potrete iniziare a scrivere e dunque pubblicare i vostri contenuti,

Medium

Medium e SEO

Medium è un qualcosa che anche i SEO Specialist oggi devono poter tenere in considerazione. L’autorship di Medium per Google è in piena crescita pertanto non sono mancati esperimenti felici di chi ha pubblicato contenuti su Medium auto rimandandosi link in entrata verso i propri siti ottenendo risultati concreti in ottica di posizionamento organico, e facciamo riferimento al mondo delle affiliazioni Amazon e non solo.

Medium è un fenomeno che andrebbe approfondito lato SEO, in effetti Google è chiaro su un punto: non ci deve essere artificiosità nella link building, o perlomeno, non ci deve essere in maniera manifesta.

Detto ciò noi non consigliamo di auto mandarsi link da Medium su progetti di grande portata, le penalizzazioni potrebbero essere dietro l’angolo, d’altro canto per chi volesse spingere sitarelli in “ottica Affiliate SEO” sono tutti piccoli esperimenti che vale la pena comunque sempre tentare.