Messaggi su Facebook, tra il Bot e i messaggi diretti
+39 338 2498107 info@effettoundici.it

Ultimamente Facebook ha dato una grande importanza ai messaggi. Ci avete fatto caso che ora nelle pagine Facebook quando un utente commenta, il gestore, dunque l’amministratore della pagina può inviargli dei messaggi diretti tramite Messenger? Questa “riforma” segue in parallelo la grande importanza a cui Facebook sta dando al Bot di Messenger, il “robottino” che possiamo impostare come customer care, ma procediamo con ordine…

messaggi facebook

Tantissime sono le soluzioni che Facebook sta applicando al suo infallibile sistema di ADV. Gli esperti si sono molto concentrati sull’innovativa portata del Bot di Messenger sul quale ci ritorneremo con più calma prossimamente, esistono infatti dei corsi appositi per intenderci e la materia sta diventando una disciplina a sé.

Facebook Bot Messenger

Il Bot di Messenger progettato da “Zuckerberg e compagni” non è altro che un Customer Care digitale, automatizzato, che risponde all’utente come un risponditore automatico.

Tornando ai messaggi e all’accesso che Facebook concede alle pagine business di parlare in maniera così diretta con gli utenti che interagiscono con la pagina è chiaro il concetto che lo stesso Facebook vuole trasmettere ai suoi utenti: Messenger come gli SMS di una volta!

Già i vecchi cari SMS dove sono finiti? O meglio le vecchie forme  di ADV tramite SMS? Dentro Facebook. Vi ricordate tutte quelle promozioni che vi bombardavano costantemente di piccoli messaggi fino a che non ne potevate più? Ecco d’ora in avanti saranno diversamente più interessanti queste forme di pubblicità anche se su binari parecchio analoghi offerti proprio dal caro Facebook.

Ci sono diversi motivi per pensare che Facebook stia puntando decisamente al controllo si fa per dire, della pubblicità mobile tramite Messenger e dunque mediante SMS, basti pensare che ultimamente i due servizi, quello dei messaggi tradizionali e i messaggi su Facebook possono incrociarsi.

Quali saranno le differenze? Saranno differenze talmente sostanziali che forse accetteremo una volta per tutte questo genere di advertising e non lo avvertiremo per forza come invasivo proprio perché rientrerà nell’estrema targetizzazione che sta coinvolgendo tutto l’apparato ADV di Facebook, ovverosia il suo punto di forza.

Facebook è molto probabile che riuscirà a rendere gradevole questa formula di ADV via messaggio proprio grazie alla personalizzazione estrema delle offerte che verranno proposte. Sembra una sfida complessa, alle persone una certa pubblicità invasiva proprio non piace, chissà, staremo a vedere, anche perché sono infinite e ancora inesplorate le possibilità di ADV di Facebook Messenger.